Cambiamo il mondo, una pagina alla volta
it Italian
Cambiamo il mondo, una pagina alla volta
it Italian

La mia vita in infradito

Anno di Edizione: 11 Febbraio 2022
Editore: Infuga Edizioni
Autore: Emiliano Brinci
Lingua: Italiano
Copertina: Flessibile
Pagine: 120
Peso: 100 gr
Dimensioni: 15x 0,8 x21 cm

ordinati: 76
All'obiettivo: 24

Giorni rimasti

00
Giorni
00
Ore
00
Minuti
Crowdfunding Time Ended
Pre- ordine
Svuota
Categoria: Pre- ordine

Che cosa succede quando all’improvviso, e senza notifica, ti arriva una lettera rivelatrice? 

Una lettera che ti catapulta indietro nel tempo, al periodo in cui eri una piccola bambina indifesa?

Ludovica è una giovane imprenditrice toscana che vive a Londra, una città senza anima che detesta.

Dopo una serie di fallimenti personali Ludovica torna a Montalcino, il paese dove è cresciuta, per aiutare le uniche persone a cui tiene veramente: la sua famiglia.

La storia di Ludovica è una storia contemporanea, di fragilità e insuccessi, di delusioni, di promesse spezzate, di ritmi sconnessi a cui la società contemporanea ci abitua, con i suoi scossoni e i suoi repentini cambiamenti. 

Una storia di speranza e resilienza perché a volte, quando tutto sembra perduto, basta trovarsi di fronte alla maestosità dell’oceano per capire che puoi essere felice come non lo eri mai stato nella tua vita. 

Ludovica aveva iniziato a vivere in campagna, dove aveva imparato a stare a stretto contatto con la natura, gli animali, le piante, il bosco e tutto quello che amavano i suoi genitori e che prima di allora riusciva a vivere solo poche ore la settimana. Era passata da una città grande e rumorosa come Firenze alla campagna calma e rassicurante di Montalcino. 

Amava la cascina dei nonni, l'orto, l'officina del nonno in pieno centro storico. Finita la scuola passava da lui e faceva i compiti nel piccolo studio che Dante le aveva ricavato vicino all’ingresso. Rimaneva lì a guardarlo, estasiata, mentre le sue sapienti mani forgiavano il ferro, dando libero sfogo alla creatività. 

Ricordava l’intenso odore delle torte di nonna Silvia: le entrava nelle narici appena metteva piede nell'androne di casa. Poteva sentirlo anche ora a 1.600 km di distanza. 

Il periodo a Londra aveva spazzato via il dolore provato in precedenza. Riusciva a vivere nel presente senza pensare al passato. Quando le tornava in mente la mostruosa valanga d'acqua che aveva inghiottito lei e i suoi genitori, Ludovica lasciava andare l'idea che le cose sarebbero dovute finire diversamente. 

Un giorno, sfogliando distrattamente una rivista mentre era in treno per andare in ufficio, i suoi occhi furono attratti da una bellissima illustrazione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La mia vita in infradito”
Emiliano Brinci

Emiliano Brinci

Emiliano Brinci nasce a Roma il 16 aprile del 1977. Da bambino, quando gli chiedevano cosa volesse fare da grande lui rispondeva: "il camionista perché mi piace viaggiare di notte." Nomade digitale, blogger, industrial designer, surfista, artigiano, imprenditore, esperto di marketing e strategie digitali, Emiliano è un multipotenziale che passa, con disinvoltura, da una disciplina all'altra senza mai perdere l'entusiasmo per l'apprendimento e la sperimentazione. Emiliano crede che i sogni si possano realizzare, basta perseguirli con costanza e pazienza. Questo che hai tra le mani è il suo primo racconto: uno dei desideri che ha realizzato.
Torna su