Cambiamo il mondo, una pagina alla volta
it Italian
Cambiamo il mondo, una pagina alla volta
it Italian
La confessione di un editore
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Talvolta la conclusione della stesura di un romanzo è solo l’inizio di un viaggio molto più complesso e misterioso rispetto ad essa. Troppe volte ho incontrato nel mio cammino autori spauriti che si lasciano trascinare dagli eventi e dalle incompetenze che li circondano. Cosa dovrebbe fare un autore una volta completata la propria storia? La risposta più giusta sarebbe: “trovare delle figure competenti che possano occuparsi di tutto il lavoro previsto dalla filiera editoriale”. Troppo spesso questa realtà resta un’utopia e gli autori si trovano invischiati in una marea di circoli viziosi, a partire dall’editoria a pagamento passando per figure “tecniche” non in grado di apportare un contributo costruttivo all’opera. Non è assolutamente mia intenzione dare il via ad una sterile polemica su questo argomento, anzi vorrei che queste poche righe siano d’aiuto a chi, come tanti autori che ho conosciuto, avverte la necessità di dare un boost al destino della propria opera. Alla luce di questo sto per svelarti il primo segreto: la scelta della modalità e dei termini di pubblicazione è quasi più importante dell’ideazione dell’opera perciò non prenderla sotto gamba. E adesso diamo un’accelerata alla tua pubblicazione! Fatti conoscere, il personal branding al giorno d’oggi non è solo alla base della vendita delle proprie opere ma anche della riuscita della selezione di molte case editrici. Mettiti alla prova e scopri nuove possibilità, infatti sono molteplici gli strumenti che gli autori possono usare per farsi conoscere dagli editori, e fin troppo spesso il pregiudizio dell’autore è alla base della sua mancata inclusione in determinate realtà. Pensa ai tuoi obiettivi, non aver paura di sognare in grande, delle volte siamo noi stessi a porci dei limiti che ci impediscono di realizzarci. Questi tre consigli sono perfettamente in linea con la “mission” di una giovane casa editrice del panorama laziale: InFuga Edizioni. Infatti conoscendo il direttore editoriale Armando De Nigris ho trovato in questa realtà un pensiero estremamente innovativo e moderno, pronto a rivoluzionare il mondo dell’editoria contemporanea.

Condividi questo post con i tuoi amici

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Altri post

Lascia un commento

Torna su